Daniele Tavera è uno Psicologo Psicoterapeuta con Specializzazione in Terapia Familiare.

Lasciata la natia isola sarda, si laurea in Psicologia presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi sui significati comunicativi del silenzio.

Successivamente si specializza in Psicoterapia Sistemico Relazionale della Famiglia presso il Centro Bolognese di Terapia della Famiglia, con il quale tuttora collabora in qualità di Allievo Didatta. Qui approfondisce con una tesi la relazione tra la cecità e la lucidità nella visione che ciascuno ha del proprio racconto di vita.

Oggi lavora nel settore del privato sociale, dove è Responsabile di Servizi alla Persona, con particolare riferimento a bambini e/o ragazzi con diversa abilità e ad adulti in situazioni di disagio psichico.

Come Psicoterapeuta svolge attività clinica e di consulenza per individui, coppie e famiglie.

Si occupa inoltre di formazione e incontri di approfondimenti, rivolti a privati o a gruppi di lavoro.

Nello specifico, negli anni, si è occupato dei seguenti argomenti:

- le emozioni nei bambini da 0 a 6 anni (incontri per insegnanti e genitori)

- affrontare l’incertezza : ingresso in adolescenza (incontri per giovani adolescenti e per genitori e insegnanti)

- la comunicazione: dalla Pragmatica della Comunicazione Umana alla CMM (incontri per educatori, insegnanti, gruppi di lavoro, studenti universitari in formazione)

- le emozioni della persona che "cura" (incontri per Operatori Socio Sanitari, Educatori, Infermieri)

- supervisione a gruppi di lavoro

Perché richiedere una consulenza

Scegliere 

Sentire 

Narrare

Tutti nella vita ci troviamo a scegliere e fare delle scelte. Continuamente. E in particolare quando parliamo di paternità e maternità. Ancor più che continuamente. Ci sono delle scelte, fatte istintivamente, che poi scatenano emozioni a volte non previste. E ci sono emozioni che a volte rendono complessa la scelta.

Life care significa anche, allora prendersi il tempo di dedicarsi alle emozioni mosse da una scelta o prendersi il tempo di far fluire le emozioni per farla, la propria scelta. Piccola o grande che sia.

In questo tempo la persona che sceglie e sente potrà trovare un aiuto a costruire il proprio racconto di ciò che sta vivendo. Di trovare una narrazione che la rappresenti. Di costruire una storia che prenda dentro tutti coloro che nella scelta sono coinvolti: genitori, coppia, figli...

Molto spesso è la storia che ci si narra che permette alle emozioni di fluire.

E se è vero, come diceva qualcuno, che la vita non esiste se non è raccontata, allora prendersi cura di sé – Life Care – significa anche regalarsi il tempo e lo spazio per costruire il proprio racconto.