dietaGli interessi del dietista si allargano anche al controllo dell'igiene degli alimenti con funzioni di responsabilità, all'educazione alimentare, alla ricerca scientifica, alla coordinazione di attività relative all'alimentazione nonché all'insegnamento universitario delle "scienze e tecniche dietetiche applicate".

Il dietista può:

  • organizzare e coordinare le attività specifiche relative all'alimentazione in generale e alla dietetica in particolare;
  • collaborare con gli organi preposti alla tutela dell'aspetto igienico sanitario del servizio di alimentazione;
  • elaborare, formulare, attuare e controllare le diete prescritte dal medico;
  • in autonomia può effettuare valutazioni nutrizionali (diagnosi dietistica) nelle persone sane e malate;
  • collaborare con altre figure (ad es. psicoterapeuti) al trattamento dei disturbi del comportamento alimentare;
  • studiare ed elaborare la composizione di razioni alimentari atte a soddisfare i bisogni nutrizionali di gruppi di popolazione e pianificare l'organizzazione dei servizi di alimentazione di comunità di sani e di malati;
  • svolgere attività didattico-educativa e di informazione finalizzata alla diffusione di principi di alimentazione corretta tale da consentire il recupero e il mantenimento di un buono stato di salute del singolo, di collettività e di gruppi di popolazione.

 

SPECIALISTA:

Dott.ssa Valentina BERTARINI